Il Curriculum di un neo laureato : 5 semplici consigli

tshirt_cv

L’immagine su flickr: by SOCIALisBETTER

Scrivere un cv efficace è una impresa difficile e fatta di continui affinamenti.

Oggi mi permetto di dare qualche suggerimento ai giovani neo laureati che si affacciano per la prima volta verso il mondo del lavoro.

1) Università e Tesi
La prima obiezione che sollevo, anche in fase di colloquio, è perchè non indicare sul cv il titolo della tesi ed il professore con cui si è condotto il lavoro ?
Giocatevi tutte le vostre carte già nella scrittura del cv, in ogni caso infatti, la tesi e l’università sono due argomenti che senz’altro verranno trattati durante il colloquio. Non abbiate paura di rivendicarli come vostri cavalli di battaglia fin da subito.

Ai giovani neolaureati dico spesso: “fatevi furbi”, cercate di indirizzare con il vostro cv i temi sui cui vorreste essere interpellati. Giocatevi anche per benino il nome del vostro relatore. Nell’ambiente IT, in particolare, i professori storici del Politecnico sono conosciuti e rinomati. Una tesi condotta con uno dei vecchi mastini del Politecnico vi porterà qualche punto in più sul vostro personalissimo cartellino di valutazione.

2) Esperienze lavorative
Altro consiglio semplice semplice.
Non esagerate sulle esperienze lavorative … se avete lavorato per un distributore di benzina (lavoro ASSOLUTAMENTE degno, intendiamoci) non descrivete la posizione nel cv come “responsabile vendite per una società petrolifera …” oppure se avete lavorato in un negozio di pizze a domicilio non per questo siete stati un “responsabile logistica del punto vendita”. Insomma indicate per bene attività e posizione ma rimanete con i piedi per terra.

3) Interessi personali
Terzo consiglio: ampliate nel cv lo spazio che dedicate agli interessi personali.
Per forza di cosa il curriculum di una persona neo laureata non può essere ricco di esperienze, fateci capire quindi che tipo di persona siete e la vostra propensione al lavoro attraverso i vostri gusti, hobby ed aspirazioni.
Intendiamoci. Non esagerate nemmeno qui … che pratichiate la prestidigitazione può essere interessante ma non ne farei il centro del vostro curriculum.

4) Layout
Utilizzate lo standard europeo (Europass o meno, è lo stesso). E’ inutile inventarsi fantasiosi layout grafici quando lo standard viene gradito molto di più. Immaginatevi sempre il selezionatore nell’atto di leggere e confrontare il vostro cv con quello di altri candidati. E’ importante che sia leggibile e che tutte le informazioni siano bene evidenziate. Non superate le due pagine mi raccomando. Sintetici è la parola d’ordine.

5) Social Network
Mentre scrivete il curriculum ricordatevi che siamo nel 2009, i tempi di Facebook e MySpace. Quindi fatevi un bel giro sui vostri social network preferiti e verificate quali contenuti sono pubblici e quali privati. La vostra reputazione online sta diventando importante quasi quanto quella tradizionale !

Bene. Ora rivedete il vostro cv al volo ed inoltratelo ad ABS !!!

Buon lavoro.

3 thoughts on “Il Curriculum di un neo laureato : 5 semplici consigli

  1. 1) Daccordo
    2) Daccordissimo
    3) Se un prestidigiticizzatore ci facesse apparire clienti in più comunque sono sempre ben accetti 🙂
    Qualcuno lo farei pure sparire …
    4) Esatto!
    5) Ops. Vado a controllare i miei profili! eheheh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *